Brand

Elisabetta Garinei propone uno stile fresco e raffinato, che ha i suoi punti di forza nell’accurata selezione dei tessuti, molti dei quali realizzati a mano, e nella vestibilità impeccabile. L’approccio sartoriale diventa il punto di partenza per un mood hippy-country-chic che non rinuncia alla qualità del taglio e al confort dei materiali: sete, lino, cachemire, cotoni pregiati e originali lavorazioni in pizzo, realizzate interamente a mano, si colorano di un fascino contemporaneo ma senza tempo.

La collezione: P/E 2017

Stampe militari abbinate a capi dall’allure vintage incontrano le forme morbide e le linee essenziali di una collezione che punta sui contrasti reiventando la tradizione e che fa dei tagli e dei tessuti i suoi punti di forza.
Il crochet, realizzato dalle abili mani delle artigiane toscane che da sempre collaborano con il brand, dà vita a top scollati, declinati in toni scuri e resi brillanti dal filo in lamé. Da abbinare a contrasto con le gonne ampie in tela o in chiffon e con i jeans a vita alta.
Confezionati a crochet, ma anche nel tradizionale metodo di lavorazione “a chiacchierino”, sono anche gli accessori. Spesso vistosi e colorati, i bijoux di Elisabetta Garinei spezzano il rigore delle camicie maschili, che quest’estate arrivano fino alle caviglie.
La sera non rinuncia allo stile hippy chic, ma lo reinterpreta con i tessuti eterei delle bluse e degli abiti lunghi in raso. Il pizzo si fa più sofisticato nella camicia aderente, dal fascino classico ma dallo stile contemporaneo, perfetta con gonne e pantaloni più strutturati, in seta pesante e cotone lavorato.

La collezione: A/I 2018

Si ispira ai film di Sergio Leone, un western mood reinterpretato in chiave chic, la proposta per il prossimo inverno. Il lungo la fa da padrone e si declina nelle ampie gonne con orlo asimmetrico e nei cappotti avvolgenti.
Il punto vita è protagonista nelle giacche corte, con maniche a farfalla, e nei lunghi abiti in seta realizzati con tessuti e stampe che vivacizzano la scelta cromatica, orientata a colori scuri e classici, nei toni del nero e del grigio.
Uno stile eclettico per una femminilità mai scontata, che trova spunti anche nell’epoca vittoriana, della quale stempera la severità con quel tocco bohémien che è un po’ la cifra stilistica della designer. Così come la leggerezza e l’accurata ricerca dei tessuti: cachemire e sete preziose, tagli particolari e approccio sartoriale sono i punti cardine di ogni collezione.

La Bag: Danielle 2018

La signature bag Elisabetta Garinei nasce dalla reinterpretazione di una borsa anni Quaranta. Il design richiama le forme dell’epoca, ma le ammorbidisce e le abbina a una scelta di pellami e a una palette colori moderna e sofisticata. Una scelta di stile ribadita dalla tracolla: a catena, in ottone, realizzata interamente a mano su disegno originale.
Realizzata a mano in Toscana, Danielle viene proposta nelle due versioni in pelle di vitello e in camoscio rovesciato, e in tre diverse misure: dalla mini bag a tracolla, alla versione più grande con manico in pelle, passando per la medium size con catena. Tutte sono rifinite in seta e rese uniche dalla chiusura con il leone, sempre in ottone, simbolo del brand.